Questa è una mini guida che spiega dove buttare alcuni rifiuti che spesso nessuno sa dove gettare.

Mobili e arredi

Quando tra le mani si ha un mobile da buttare via, potrebbe sorgere la domanda di come fare a liberarsene. Tutti i mobili e gli arredi, a prescindere dai materiali con cui sono realizzati e dalle loro dimensioni, vanno portati in discarica secondo le indicazioni del comune di residenza.

A volte però non vale davvero la pena gettare via i mobili, gli arredi e i complementi in buone condizioni. Infatti, sono oggetti che non hanno nulla che non va. Sono perfetti e sarebbe davvero un peccato gettarli via in discarica. L’idea migliore è metterli in vendita sui mercati di second hand, fisici o virtuali che siano.

Specchio

Può capitare spesso che durante i traslochi o gli sgomberi si trovi uno specchio. Se non ha alcun valore e non ha senso metterlo in vendita, non va di certo buttato nella campana del vetro. Tantissime volte succede di passare davanti alla raccolta del vetro e notare che lì vicino è stato emesso uno specchio ma non va di certo lì. Le superfici a specchio non sono fatte in vetro, motivo per cui bisogna sempre portarle presso la discarica comunale o il centro di raccolta materiali. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.sgomberiroma.it

Indumenti usati

Infine, quando degli indumenti sono da dismettere, molti non sanno dove portarli. In realtà, per gli abiti di seconda mano esistono un mucchio di possibilità a cui magari non tutti pensano fin da subito. Tanto per iniziare, si possono dare a parenti e conoscenti con cui organizzare gli swap party, cioè eventi in cui si cambiano vestiti usati.

Un’altra possibilità è la donazione ad associazioni e altri enti che se ne occupano. Naturalmente, si possono mettere in vendita nei mercati di second hand, su siti specializzati oppure sulle app per smartphone dove c’è davvero molto mercato. Infine, si possono buttare nel residuo se in cattive condizioni e in poche quantità oppure portati al crm.

Di Editore