Gli interventi di chirurgia estetica per il viso

Ci sono più interventi di chirurgia estetica che si possono valutare per rimodellare il volto e apparire più giovani e riposati. Eccone ben 3 che servono  per ottenere un viso più triangolare e spigoloso, per rimodellare il naso e anche per togliere le borse sotto agli occhi e sollevare la palpebra cadente.

La bichectomia per un viso triangolare

Chi ha un viso paffuto e rotondo e vorrebbe invece un volto triangolare con gli zigomi ben in vista, si sottoponga alla bichectomia. Si tratta di eliminare il grasso depositato sulle guance togliendo le cosiddette bolle di Bichet. Questi depositi adiposi sono rimossi lavorando da dentro la bocca in maniera da non lasciare cicatrici esterne. Gli zigomi sicuramente risaltano di più dopo questa operazione a cui si sottopongono praticamente tutte le star.

La rinoplastica per rimodellare il naso

Il naso che ha un difetto come un profilo storto, la punta verso il basso o anche una gobba molto pronunciata può esser corretto grazie al chirurgo estetico a Milano con l’intervento di rinoplastica. Una tecnica molto simile si applica anche per raddrizzare il setto nasale deviato. Oggi la moderna tecnica prevede di operare il naso dall’interno delle narici e non da fuori per minimizzare le cicatrici. Operare dentro le narici permette anche di vedere immediatamente il risultato ed evitare un decorso post operatorio lungo e doloroso.

La blefaroplastica per togliere le borse sotto agli occhi

Chi vuole avere uno sguardo di nuovo giovane e finalmente riposato e disteso, meglio che si informi di più sulla blefaroplastica. Si tratta della soluzione definiva per sollevare la palpebra cadente e anche per togliere le borse sotto agli occhi. Per la blefaroplastica completa, sia sopra che sotto, il chirurgo estetico a Milano indice la palpebra seguendo la naturale piegatura e poi tende la pelle togliendo l’eccesso prima di chiudere. Lo stesso avviene nella parte sotto, a differenza che il taglio è lungo l’attaccatura delle ciglia e può esserci del materiale da eliminare, quello responsabile del gonfiore.