Può capitare che il condizionatore d’aria inizi a perdere acqua dall’unità interna. È importante capire quali sono le cause di questo malfunzionamento e soprattutto i rimedi da mettere subito in campo

Le perdite di acqua dal climatizzatore d’aria, sebbene comuni, non sono da considerarsi normali perciò bisogna intervenire il prima possibile, evitando di ignorare il fatto poiché più si aspetta, maggiore sarà il problema in futuro. Chi perde tempo sperando che il problema si risolva da solo, non fa altro che mettersi di fronte alla concreta possibilità che il climatizzatore d’aria che rinfresca gli ambienti domestici sia del tutto inutilizzabile e da sostituire.

Il tubo di scarico è ostruito

La presenza di acqua all’interno del climatizzatore è del tutto normale poiché questo elettrodomestico la utilizza per funzionare. Si genera acqua in ogni split per via del contatto tra la serpentina che raffredda e la condensa. Per far defluire tutta quest’acqua, ogni condizionatore è dotato di tubi di scarico.

Una delle cause più frequenti della perdita di acqua riguarda quindi l’ostruzione del tubo di scarico o la vaschetta dove si accumula la condensa. Di solito, il problema è legato a una mancata pulizia. Diventa necessario prenotare un servizio di assistenza e manutenzione periodica onde evitare conseguenze più gravi. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.assistenzacondizionatoriroma.cloud

Una mancata manutenzione

La maggior parte delle volte che il condizionatore perde acqua e forma delle chiazze su pavimenti o muri, il problema riguarda una mancata manutenzione periodica. È facile che i filtri dell’aria siano sporchi e lo stesso si può dire del ventilatore esterno. Uno periodico servizio di manutenzione si occupa di pulire in maniera adeguata ogni componente onde prevenire l’insorgere di questi malfunzionamenti che spesso possono portare a problematiche più gravi tra cui formazione di muffa e danni elettrici al dispositivo che produce aria condizionata rinfrescando l’ambiente domestico.

Il gas refrigerante è terminato

In altri casi, la produzione di acqua è legata al gas refrigerante esaurito. Quando il liquido refrigerante è finito sta per esaurire, sulla serpentina si forma ghiaccio che poi si scioglie e provoca queste perdite.

Di Editore