Quali sono le origini dei rituali? Qual è il folklore e soprattutto perché ritroviamo spesso il limone come protagonista dei riti? Ebbene, la “storia della magia” è oggetto di studi e ricerche. Perché, diciamocelo, tra formule, incantesimi, alchimie e strane illusioni, l’umanità è sempre stata affascinata dall’esoterismo. Approfondiamo l’argomento, concentrandoci proprio sull’uso di questo ingrediente: dalla fattura d’amore con il limone, fino ai rituali per allontanare eventuali presenze nefaste nella nostra vita, vediamo perché è così apprezzato.

Quali sono le origini dei rituali magici?

Ogni cultura ha i propri rituali. Partiamo da questo punto per spiegare perché, nel corso dell’umanità – chi più, chi meno – siamo venuti in contatto con l’esoterismo. Spesso facciamo riferimento a comportamenti ripetitivi, ma anche simbolici, soprattutto significativi per la popolazione.

La diversità dei rituali è insita nell’umanità stessa e cambia in base al territorio, così come alle credenze. Stando allo studio pubblicato su Philosophical Transactions of the Royal Society B, la loro nascita si deve principalmente alla “paura”. Proprio così.

Oggi conosciamo il mondo, e la scienza ha fatto enormi passi in avanti. Un tempo, però, non c’era una risposta precisa a ogni evento. Abbiamo sviluppato pratiche e rituali, dunque, per proteggerci, per affrontare minacce comuni all’epoca, che oggi appaiono perfettamente naturali.

Anche la reazione stessa è ben diversa: qualsiasi avvenimento sfortunato, come un improvviso temporale o una pestilenza, veniva interpretato come un segno divino. Per evitare il ripresentarsi di tali disastri, le antiche popolazioni hanno sviluppato dei rituali magici, molti dei quali giunti sino ai nostri giorni e studiati dall’antropologia.

Amore e negatività tra i riti più diffusi: l’uso del limone

Non sorprende nemmeno che al giorno d’oggi ci sia una grande richiesta di rituali. Il mondo moderno è ancora figlio di folklore, di tradizioni ben radicate, che sono arrivate sino ai nostri giorni.

Il grande protagonista di rituali per ritrovare l’amore o per combattere le negatività è il limone. Anche in questo caso non dovremmo essere sorpresi, in quanto il limone, ovvero il Citrus limon, presenterebbe dei “poteri” magici, come longevità, purificazione, amore e amicizia.

In virtù di queste conoscenze, che ci sono state tramandate dai nostri antenati, tutt’oggi il limone è enormemente usato negli incantesimi di banco e protezione, con un utilizzo molto frequente soprattutto nel Sud Italia.

Proprio qui è considerato uno dei modi per fare fatture, o addirittura maledire una persona, allontanare problemi e negatività.

Secondo le credenze, poi, il limone è legato ai due sentimenti più potenti al mondo, ovvero l’amore e l’amicizia. Persino condividere una torta di limone con il proprio partner è un modo per rafforzare il legame e la lussuria (soprattutto quando fiori e buccia vengono usati nel tè).

In alcuni casi, una fetta di limone fresco viene spesso posta sotto la sedia di un ospite in casa, soprattutto nel momento in cui si desidera instaurare un legame di amicizia potente e duraturo.

Concludiamo con una riflessione: spesso la magia è considerata un’illusione, e non qualcosa di reale. Quel che è certo, però, è che l’umanità ha sempre considerato i rituali uno strumento di speranza, un modo per provare a cambiare le cose.

Di Editore